Il Cairo, (Tmnews) - La protesta contro l'America si è spostata in Egitto. Dopo l'attacco a Bengasi, costato la vita all'ambasciatore americano in Libia, anche al Cairo sono scesi in piazza manifestanti anti americani. Centinaia di persone si sono radunate davanti alla sede diplomatica Usa. Fumogeni, poliziotti antisommossa e blindati dell'esercito per proteggere l'ambasciata dalla folla cheprotesta contro il film "Innocence of Muslims" (L'innocenza dei musulmani) prodotto negli Stati Uniti. "Il film - dice questo manifestante - deve essere ritirato. E tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione devono essere puniti". Il trailer diffuso in Rete ha scatenato le proteste del mondo islamico. "L'amministrazione americana deve scusarsi - dice quest'altro manifestante - perché il film insulta tutti i musulmani. Poi questo film deve essere vietato perché mette in pericolo la sicurezza degli Stati Uniti. Loro lo sanno, soprattutto dopo quanto è successo a Bengasi"