Milano, 7 mar. (TMNews) - Pocho è già pronto a conquistare il cuore dei Napoletani, l'ultimo arrivato dello zoo partenopeo è lui. L'asinello, da sempre mascotte della squadra azzura, è stato battezzato Pocho in onore di Ezequiel Lavezzidel giocatore del Napoli che più di tutti sta regalando emozioni ai tifosi. Ma l'unione tra il parco di Napoli e la squadra di casa non finisce qui come spiega lo zoonomo Nando Cirella."Sono nate anche 11 caprette tibetane e ognuna porterà il nome di un calciatore titolare del Napoli".Si spera che la nascita dei nuovi animali possa aiutare il parco che da anni lotta per la sopravvivenza e contro il tracollo finanziario."La squadra dello zoo di Napoli si tinge di azzurro. E per questo lanciamo un appello affinchè sia il Presidente della società Aurelio De Laurentiis che i giocatori vengano a visitare questi animali e l'intera struttura".Al momento viste le difficoltà economiche del parco, alcuni animali vengono foraggiati e accuditi gratuitamente da volontari.