Usa, (TMNews) - Nelle guerre moderne è di fondamentale importanza avere una perfetta conoscenza del territorio e disporre di basi logistiche mobili, agili ed efficienti. Predisporre tutto questo è compito di unità d'elite come il quinto Combat communications group della Us Air Force, detto "Mob": questi avieri sono i primi ad arrivare e gli ultimi a lasciare il teatro operativo. "Siamo sempre i primi - spiega questo aviere - I primi in teatro e anche i primi verso l'eccellenza". "Quando usciamo il nostro compito - aggiunge il sergente Guertin - è costruire l'installazione iniziale del sistema di comunicazione per fare in modo che in pochi giorni possiamo comunicare con tutto il mondo".Il Mob realizza tutto questo in pochissimo tempo. Dalle installazioni delle antenne, agli hangar mobili, alle tende per il controllo del traffico aereo e a supporto delle truppe. Naturalmente non senza correre rischi."Potrebbero esserci, nell'ambiente in cui ci troviamo, nemici che potrebbero attaccarci in ogni momento - spiega il colonnello Kevin Krause, comandante del Mob - quindi abbiamo bisogno di essere sempre in grado di affrontare ogni aspetto del nostro lavoro e prepararci per questo".Per essere sempre pronti e operativi, gli uomini del Mob affrontano un allenamento molto duro in modo da poter affrontare qualunque situazione dovvesero incontrare nel territorio in cui il reparto verrà impiegato all'improvviso.