Napoli (TMNews) - Sono Francesco Gaiola, 58 anni, pregiudicato noto come "'ofachiro" e Ciro Abrunzo, 29enne incensurato, soprannominato "'o cinese" le due persone cadute sotto i colpi di due killer nel quartiere Barra, a Napoli. I due erano sul marciapiede quando sono stati avvicinati dai sicari che hanno sparato numerosi colpi d'arma da fuoco prima di fuggire a bordo di uno scooter, facendo perdere le proprie tracce. Gaiola probabilmente aveva intuito quello che stava per succedere e ha tentato di rifugiarsi nel portone della sua abitazione, in corso Sirena ma la cascata di proiettili esplosi dai sicari non gli ha dato scampo. Abrunzo, invece, è stato freddato sul lato opposto della strada e il suo cadavere è stato rinvenuto accanto ad una motocicletta. Il corso era particolarmente trafficato nel momento dell'agguato e ci sono stati anche momenti di forte tensione, tra i i poliziotti immediatamente giunti sul posto e familiari delle vittime che hanno ostacolato il lavoro degli agenti, rendendo difficile circoscrivere la zona dell'agguato.