Mosca, (TMNews) - Un nuovo maxi ingorgo interessa sulla M-10 che collega Mosca con San Pietroburgo. Si è formata una nuova coda di decine di chilometri. Un incubo che si ripete dopo un week end caratterizzato da una fila di 190 km sulla stessa tratta. Gli automobilisti sono bloccati in mezzo alla steppa e hanno difficoltà con cibo e carburante.L'incubo per i russi dunque continua dopo che migliaia di automobilisti sono rimasti in fila fermi per ore ed ore con temperature all'esterno intorno a meno cinque gradi. "Sono quasi due giorni che sono in viaggio" dice un camionistaL'ingorgo ufficialmente è stato causato da una forte nevicata insolitamente abbondante per la stagione e da un incidente. "Sono rimasto bloccato, una attesa infinita" aggiunge un altro.Anche il premier Dmitri Medvedev ha denunciato la pessima gestione dell'emergenza tra sabato e domenica quando complessivamente, 10.000 veicoli sono rimasti bloccati sulla strada all'addiaccio.