Madrid (TMNews) - Il doping nello sport non è un fenomeno legato solo al ciclismo, ma coinvolgeva anche atleti di altre discipline. E' questa la rivelazione choc fatta dal dottor Eufemio Fuentes, in tribunale a Madrid."Lavoravo per singoli atleti - ha detto Fuentes rispondendo alle domande del giudice - che non erano parte di un'unica squadra, c'erano ciclisti, un calciatori, tennisti, pugili..." Fuentes, poi, ha spiegato come funzionasse il controllo dell'ematocrito."Quando - ha detto l'imputato - durante un controllo, scoprivamo che un atleta aveva alti livelli di viscosità del sangue, con un ematocrito di 34 o 35, e si avvicinava un grande evento, abbassarlo drasticamente avrebbe messo in pericolo la sua salute. Allora, avendo raccolto in precedenza sacche di sangue, gli praticavamo una autotrasfusione che consentiva di abbassare i livelli fino alla normalità".(Immagini Afp)