Roma (TMNews) - Paura e feriti intorno allo Stadio Olimpico nel giorno del derby tra Lazio e Roma. Prima della partita, poi vinta dalla Lazio sotto il diluvio, si sono avuti scontri e tensioni tra i gruppi ultras e le forze dell'ordine, intervenute per tenere lontane le due tifoserie rivali. Tentativo comunque non del tutto riuscito: due tifosi romanisti sono stati aggrediti e uno di loro ha ricevuto una coltellata a un gluteo. Nel giorno dell'anniversario della morte di Gabriele Sandri, ucciso nel 2007 da un proiettile sparato da un poliziotto, gli ultras romani, pur nella reciproca ostilità, sono stati uniti proprio dalla contrapposizione alle forze dell'ordine, contro cui sono state lanciate anche delle bottiglie molotov. Agli scontri hanno preso parte anche dei gruppi di greci, sostenitori del Panathinaikos, rimasti in città dopo la partita di Europa League contro la Lazio per dare manforte ai romanisti in opposizione ai laziali.