Washington, (TMNews) - Dormono sul posto di lavoro ma non possono proprio essere puniti per questo. Per loro il detto tutto casa e bottega è più azzeccato che mai. Sono una cinquantina di Deputati del Congresso americano, che hanno deciso di dare il buon esempio tagliando le spese per la trasferta. E così quando su Washington cala la notte i loro uffici si trasformano in piccole abitazioni. Pochi gesti e con un materasso gonfiabile si può ottenere un comodo letto, poi basta togliere qualche scartoffia inutile e negli armadi si possono mettere i vestiti e il cambio di biancheria."L'unica cosa che mi manca rispetto al mio letto a casa è mia moglie" dice il deputato repubblicano del Tim Walberg.Nell'angolo cucina un piccolo frigobar una caffettiera, e poi cereali e qualche pancakes. La vita di un membro del Congresso degli Stati Uniti non è fatta solo di comodità."Mi piace finire il mio lavoro. Stando qui non perdo tempo e posso leggere, incontrare la gente e assicurarmi che sia tutto in ordine. Lavoro per conto dei miei elettori e devo essere rigoroso" aggiunge Paul Gosar deputato repubblicano dell'Arizona.Dormire al Congresso Americano ha però i suoi vantaggi: la notte è molto silenzioso ma soprattutto è uno dei luoghi più sicuri e vigilati al mondo.