Rio de Janeiro (TMNews) - La spiaggia di Copacabana è famosa per le sue bellezze, naturali e umane, nonché per essere il luogo dove si allevano i futuri campioni del calcio brasiliano. Ma che potesse diventare una pista di atletica forse ancora non ce lo aspettavamo. E invece ecco che a Copacabana arriva addirittura il migliore, Usain Bolt, bicampione olimpico sui 100 e i 200 metri."Ho già corso altre volte per strada - ha detto Bolt - ma su una spiaggia è la prima volta. Sarà interessante, non vedo l'ora e penso che andrà molto bene".Obiettivo di Bolt sarà, niente meno, che quello di battere il record mondiale sull'inconsueta distanza di 150 metri, che lo spinter giamaicano già detiene, fissato a 14"35 a Londra nel 2009."Sarà divertente - ha aggiunto l'olimpionico - e credo ci siano le condizioni per fare una buona gara. Gli sprint finali sono di solito il meglio delle mie gare e voglio assolutamente fare bene per verificare come sto e quello che posso fare".Lo spettacolo, insomma, è garantito: tra la spiaggia di Rio de Janeiro e il talento di Bolt ci sarà solo l'imbarazzo della scelta.