Usa (TMNews) - Dai campi di battaglia alla sala dei bottoni di una delle maggiori aziende informatiche del mondo: la Microsoft che ha lanciato una campagna di reclutamento tra i veterani di guerra per assumere nuovi manager, come Seth, ex ufficiale dell'esercito americano. "Attualmente - spiega - in Microsoft guido una squadra di circa 19 agenti di supporto della X-Box che gestiscono problematiche tecniche per i clienti di tutto il mondo. Credo che la mia esperienza come giovane comandante di un plotone di 45 uomini, anche in teatri operativi, sia una risorsa preziosa per il management di un team come quello dalla X-box"."Capacità di leadership, disciplina sul lavoro, adattabilità e flessibilità in un ambiente in rapido movimento: sono queste - spiega Joe Wallis, reclutatore dei veterani per conto di Microsoft - le caratteristiche che rendono interessante un ex militare anche per aziende come la nostra".Microsoft ha un piano di reclutamento che prevede circa 100 assunzioni di veterani all'anno. E non è certo l'unica a muoversi in tal senso: Amazon, General electric, Verizon e Wal-mart sono solo alcune delle aziende americane che hanno scelto di assumere veterani. A causa del ritiro delle truppe americane da Iraq e Afghanistan, inoltre, sono tantissimi gli ex militari in cerca di un lavoro civile; per le aziende un interessante serbatoio in cui cercare nuovi talenti manageriali.