Sochi (TMNews) - L'Italia che si candida per i Mondiali di Sci di Cortina 2019 e per Roma olimpica 2024 è ben vista e rispettata. Molto il lavoro svolto anche alle Olimpiadi di Sochi, dove il presidente del Coni, Giovanni Malagò con la sua squadra ha lavorato su più fronti. Partecipando anche a una cena importante dove c'era il presidente russo Vladimir Putin, padrone di casa sul mar Nero: "Stiamo costruendo tassello dopo tassello, un presupposto nel momento in cui si dovesse andare a formalizzare la candidatura. Oggi stiamo seminando abbastanza sottotraccia. Questo viene consentito dalla carta olimpica: fino a quando non c'è una firma su un dossier, noi possiamo parlare con tutti, sentire e invitare tutti. Poi le regole di ingaggio sono molto severe. Sicuramente siamo molto ben visti e rispettati, e nei confronti di questo nuovo corso del Coni, c'è una grande simpatia. Però ci sono tanti altri fattori che dovranno essere valutati. Non ci possiamo permettere di sbagliare".