Roma, (TMNews) - Una risposta ironica, satirica al dibattito sulla chiusura delle curve o di interi settori degli stadi, squalificati per "discriminazione territoriale". L'ironia e il sorriso potranno far ritornare la gente negli stadi italiani. E quello che si augura l' emittente radiofonica romana Rete Sport, che ha lanciato l'originale rivisitazione dei tanti canti incriminati, per renderle "#coripuliti", come suggerito di recente dai frequentatori di Twitter."C'avete rotto il calcio", "O Vesuvio lavali per gioco" e "La mamma del laziale ha una sottana". Questi alcuni dei ritornelli finiti in "lavatrice" e rimessi a nuovo. A intonarli la squadra di Retesport, alias gli "ultras dell'amore".