Catania, (TMNews) - Sei sagome di cartone con un cappio al collo, impiccate al cancello della sede dell'Agenzia delle entrate di Catania, insieme a uno striscione con croce celtica che recita "Italiani non suicidatevi, ribellatevi". È l'iniziativa attuata da Forza nuova: ogni sagoma porta il nome e la storia di alcuni dei lavoratori che si sono suicidati in Italia. Un'azione dimostrativa e simbolica come la definisce Gaetano Bonanno, segretario provinciale catanese di Forza Nuova: "E' da mesi che sensibilizziamo l'opinione pubblica e l'attuale classe politica sulle esigenze del popolo italiano. È un susseguirsi di suicidi di piccoli imprenditori che non riescono a sopportare i colpi della crisi: l'attuale classe politica di tecnocrati, guidati dal governo Monti, sembra distante da queste istanze e non le prende in considerazioni".Questo cittadino catanese, stanco di pagare le cartelle esattoriali, commenta così: "Mi vedo recapitare una bolletta da 186mila euro. Quello è sbagliato, c'è da mettere in carattere noi italiani e siciliani principalmente: perchè fuori dalla Sicilia non siamo più nessuno".