Cosenza (TMNews) - Cosenza bloccata dai lavoratori in cassa integrazione e mobilità. Un gruppo di manifestanti ha inscenato una manifestazione pacifica davanti alla sede cittadina dell'Inps per protestare contro i ritardi nei pagamenti dei sostegni al reddito da parte dell'istituto e chiedere la regolarizzazione delle contribuzioni. Al loro fianco anche rapparesentanti dei sindacati: Gian Vincenzo Petrassi della Uil. Secondo i rappresentanti sindacali l'Inps avrebbe fatto sapere di essere impossibilitata al momento a pagare le somme relative ai mesi di gennaio e febbraio 2012 perché la Regione Calabria non avrebbe versato all'Istituto i relativi fondi. Intanto la protesta dei cittadini va avanti.