(TMNews) - Prestavano soldi a pensionati e commercianti a tassi che andavano dal 10 al 40%, minacciandoli per riavere indietro il denaro. La banda di usurai è stata scoperta dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza in un'operazione che ha portato all'arresto di 10 persone.Secondo Francesco Ferace, comandante provinciale carabinieri Cosenza, proprio in territori "dall'economia asfittica come quello cosentino" è più facile che si sviluppino forme di usura.Le forze dell'Ordine hanno sottolineato che senza l'aiuto e le testimonianze delle vittime non sarebbe stato possibile assicurare alla giustizia gli usurai che negli anni avevano prestato un totale di circa 500mila euro.