Roma (TMNews) - La Camera dei deputati ha approvato con 354 sì, 25 no e 102 astenuti il disegno di legge sulla corruzione che ora passa all'esame del Senato. Nonostante l'esito positivo per il governo, non sono mancate le polemiche, come dimostra l'alto numero di astensioni. E le parole del capogruppo del Pdl Fabrizio Cicchitto in Aula sono state molto dure nei confronti dell'esecutivo. Il presidente della Camera Gianfranco Fini, alla luce della posizione del Pdl, ha espresso pessimismo sull'effettiva approvazione della legge entro la fine della legislatura. E mentre a Montecitorio andava in scena la votazione, fuori dal palazzo Di Pietro denunciava la corruzione di molti parlamentari con un vero e proprio show. "Quando c'ero io - ha detto il leader Idv - ne ho presi parecchi e li ho messi a San Vittore.