L'Aia (TMNews) - Quattordici anni di carcere per avere arruolato bambini-soldato. Questa la condanna inflitta a Thomas Lubanga, ex capo della milizia delle Repubblica democratica del Congo, dalla Corte penale internazionale dell'Aia."Colpevole come corresponsabile dell'accusa di avere reclutato e addestrato bambini sotto i 15 anni nelle milizie dell'Unione dei patrioti congolesi", ha detto il giudice Adrian Fulford leggendo la sentenza. Lubanga, in aula, ha assistito impassibile alla lettura.Imputato per crimini di guerra nell'ambito della Seconda guerra del Congo, combattuta nell'ex Zaire tra il 1998 e il 2003, Lubanga è stato giudicato colpevole di aver reclutato e usato bambini nella milizia sotto il suo controllo, l'Unione dei patrioti congolesi, durante i combattimenti nella regione di Ituri, nel Congo orientale, tra il 2002 e il 2003.Il 51enne ex guerrigliero è la prima persona condannata dalla Corte, istituita dieci anni fa. I procuratori avevano chiesto per Lubanga una pena di 30 anni di carcere.(Immagini AFP)