Roma, (TMNews) - "Prossime scadenze di giugno e luglio per le imposte creeranno condizioni saranno davvero di grandissima tensione noi temiamo in grado di rompere la coesione sociale per questo chiediamo al governo la possibilità di compensazione di debiti e crediti". L'appello lo ha lanciato il segretario generale di Confartigianato Cesare Fumagalli a margine dell'Assemblea rete imprese 2012 all'Auditorium Parco della Musica di Roma.