Napoli, (TMNews) - "Sono molto scontento di quello che si sta facendo per Napoli, per il sud e pre il contrasto alla camorra. Ho molta stima per il ministro Cancellieri, ma non prendo lezioni sulla fascia tricolore, sul rispetto della Costituzione e delle leggi: non prendo lezioni da nessuno, nemmeno dal ministro. Per rispettare la Costituzione ho pagato un prezzo altissimo, mi hanno strappato la toga". E' questo il senso del battibecco a distanza il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il titolare del Viminale Anna Maria Cancellieri. Stamattina De Magistris - ancora irritato per il contenuto di quello che definisce il "decreto ammazza Napoli" - ha commentato le parole del ministro, che ieri aveva invitato il primo cittadino a rispettare il giuramento da sindaco e le leggi dello Stato non condividendo certe sue uscite da capo popolo.