Napoli, (TMNews) - Treni soppressi senza preavviso, carrozze affollate e utenti abbandonati a se stessi: il Codacons denuncia così i numerosi disagi che da qualche giorno colpiscono gli utenti della Circumvesuviana, linea che collega le province di Napoli e una parte di quelle di Salerno e Avellino.L'associazione dei consumatori studia la possibilità di una class action contro la società di trasporti per far ottenere ai passeggeri un indennizzo per i disagi, che vanno ritardi al lavoro alle lezioni saltate a scuola sino agli appuntamenti mancati. Gli utenti della Circumvesuviana lamentano un pessimo servizio, a fronte di un abbonamento annuale che pesa più del dovuto sulle tasche. La circumvesuviana trasporta oltre 38 milioni di passeggeri con il servizio ferroviario e oltre 40mila con quello funiviario, ci lavorano 1.800 dipendenti.