Londra (TMNews) - Cinquant'anni ma non li dimostra. James Bond festeggia il compleanno con una grande esposizione a Londra che riproduce le atmosfere appassionanti e misteriose, erotiche e divertenti che hanno scritto il successo evergreen dell'agente segreto con la licenza di uccidere più famoso del mondo. Forse anche perché tutti i "cattivi" dei romanzi di Ian Fleming e delle successive sceneggiature sono sempre più diffusi al giorno d'oggi in quell'intreccio di attentati, cospirazioni, intrighi finanziari e progetti di dominazione mondiale, tutti immersi in un contesto di altissima tecnologia.Entrando nella mostra ci si trova immersi in diversi spaccati tratti dalle scene clou dei film che hanno fatto la storia del mito di 007, grazie anche a bad guys che da personaggi secondari spesso hanno finito per conquistare la ribalta. Una creazione cinematografica che prende spesso spunto da caratteri apparentemente secondari come l'abbigliamento. Come spiega la costumista Lindy Hemming:"Come costumista, comincio a sviluppare un ruolo attraverso i suoi vestiti per aiutare l'attore a entrare il più possibile nel personaggio del film e questo per me è molto interessante e, ne sono certa, lo è ancora di più per le attrici".(Immagini AFP)