Cina, (TMNews) - Una città subacquea con 1.300 anni di storia, circondata da mura lunghe quasi tre chilometri e spesse due metri: a svelare i segreti di Shicheng, o città dei Leoni, sommersa dall'acqua dalla costruzione di una centrale idroelettrica nel 1959, un robot sottomarino che fa parte di una spedizione scientifica. Siamo a Chun'an, nella Provincia orientale di Zhejiang, in Cina.Spingendosi sino a 30 metri di profondità, il robot ha trovato la porta della città ancora intatta: lungo le mura c'erano cinque porte, una a nord, a sud, a est e due a ovest. Su ciascuna sorgeva una torre, i tetti erano fatti di grandi lastroni di pietra e il corpo di mattoni. Nelle immagini i resti della porta est e di un grande arco, costruito secondo il tipico stile architettonico cinese utilizzato durante la dinastia Tang, al potere tra il 618 e il 907: alto otto metri, fu demolito con la costruzione della centrale, perchè i progettisti volevano essere sicuri che non ostacolasse i lavori.