Pechino (TMNews) - Era caduto in un pozzo asciutto profondo 12 metri, ma per un bimbo cinese di 2 anni la terribile avventura ha avuto un lieto fine. Il bimbo, infatti, è stato salvato dai pompieri dopo ore di paura, e ora, sebbene ricoverato in ospedale per dei controlli, si trova in buone condizioni. La storia ricorda a noi italiani la tragedia del piccolo Alfredino Rampi a Vermicino, ma per fortuna questa volta il pozzo ha restituito vivo il bambino. Quando sono arrivati sul posto, in un piccolo villaggio della provincia cinese di Yunnan, il bimbo piangeva dal fondo del pozzo e, per evitare che restasse senz'aria, i pompieri hanno continuato a pompare ossigeno nel pozzo. E alla fine, grazie anche a una sonda a fibra ottica usata per monitorare la situazione, i loro sforzi sono stati premiati.