Chicago (TMNews) - An honest compromise. Un "compromesso onesto", nelle parole del sindaco di Chicago, Rahm Emanuel, ha concluso nella "Windy City" sette giorni di sciopero degli insegnanti, il primo in 25 anni. 800 delegati sindacali hanno approvato a maggioranza una mozione favorevole al rientro a scuola, a partire da oggi.Il testo dell'accordo per il nuovo contratto, che prevede aumenti salariali e concessioni sulla valutazione degli insegnanti e sulle condizioni di sicurezza del lavoro, dovrà ora essere sottoposto al voto di tutti gli iscritti al sindacato, circa 25mila aderenti.L'accordo prevede un aumento salariale del 3% il primo anno e del 2% nei due anni successivi. Anche se, secondo l'assessorato all'Istruzione di Chicago, gli insegnanti della città restano tra i più remunerati d'America, con uno stipendio medio di 76mila dollari l''anno.