Monaco di Baviera (TMNews) - "E' sicuramente un sogno perché sappiamo benissimo che ci troviamo a giocare questa competizione dopo tanti anni in cui c'è stata la nostra assenza".Antonio Conte è lucido e pragmatico, a poche ore dalla sfida contro i tedeschi del Bayern Monaco, quarto di finale di Champions League. Il tecnico della Juventus non fa sconti né regali a nessuno: se siamo qui - dice - è perché ce lo siamo meritati."Sappiamo di avere - conclude - un ruolo di outsider e di affrontare una delle favorite alla vittoria finale assieme al Barcellona e al Real Madrid però sappiamo anche di non essere qui per caso, questo sia chiaro".Il match tra i bianconeri e i tedeschi si annuncia interessante e spettacolare sotto tutti i punti di vista: in campo due squadre motivate e di valore. Jupp Heyncks, allenatore del Bayern ammette di temere Pirlo e di aver studiato per tanto tempo la Juve, considerata una delle migliori squadre d'Europa."Sono una tipica squadra italiana - ha detto - ma hanno anche ottime qualità in attacco e sanno dare fantasia al loro gioco con giocatori come Pirlo, Vidal e Marchisio. Hanno un centrocampo grandioso. Negli ultimi 3 anni la Juve si è mossa nella giusta direzione. Ha messo insieme una nuova squadra e dopo la sua retrocessione ha avuto l'intelligneza di ingaggiare un campione come Pirlo che è il cuore, l'architetto e il cervello di tutta la squadra".Fischio d'inizio alle 20.45, il sogno champions bianconero riparte dall'Allianz Arena di Monaco.(Immagini Afp)