Forlì (TMNews) - Un business fatto di evasione fiscale, prestanome e fatture false nel settore dei bancali ha permesso a 18 società di mettere in piedi una frode da 15 milioni di euro. Le aziende sono state scoperte dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Cesena ma operavano in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Sicilia, tutte nel settore degli imballaggi di legno. Un settore importante se si pensa che il 90% delle merci viene spostato tramite bancali e con un impatto diretto sulla vita dei cittadini, molto più di quanto si pensi. Secondo i calcoli infatti ogni consumatore, insieme ai prodotti acquistati, sostiene mediamente il costo di quattro bancali all'anno. Le aziende, inoltre, tutte in mano a persone già pregiudicate per gli stessi reati, rivendevano bancali rubati col rischio che imballaggi destinati al settore alimentare fossero venuti a contatto precedentemente con materiali pericolosi.