Milano, (TMNews) - Cittadino onorario di Firenze: Cesare Prandelli è rimasto nel cuore dei fiorentini, e in particolare dei tifosi viola, dopo i cinque anni da allenatore, e la città gli rende omaggio con una cerimonia all'inizio del consiglio comunale a Palazzo Vecchio. Il commissario tecnico della Nazionale da allenatore della Fiorentina guidò i viola dalla stagione dei 13 punti di penalizzazione alla Champions League: il suo amore per Firenze è rimasto nonostante la partenza. "Ci siamo innamorati fin dal primo giorno e abbiamo vissuto attimi e giorni meravigliosi, ogni giorno mi stupisco di qualcosa di nuovo in questa città. Firenze è unica, soprattutto perchè ci sono i fiorentini, brillanti, ironici, polemici".Tifoso speciale, il sindaco Matteo Renzi, che ha sottolineato il percorso umano di Prandelli, le sue caratteristiche personali che spiccano accanto a quelle sportive: "Nessuno di noi dimentica il di più di valori, passione e competente tenacia che Cesare Prandelli ha inserito nel proprio lavoro quotidiano e nell'esperienza di cittadino del pianeta, oltre che di questa città". Dopo la cittadinanza onoraria, Prandelli acquisirà quella effettiva: tra qualche mese prenderà casa nel capoluogo toscano.