Roma, (TMNews) - Ha seminato terrore per anni. Alla fine è stato catturato: si tratta di un coccodrillo che controllava tutta la rete fognaria a nord di Gaza, e che ha spaventato gli abitanti della zona di Beit Lahiya, nei territori palestinesi. Un rettile lungo 170 centimetri, che ora sarà trasferito allo zoo di Gaza.Il coccodrillo era nell'acqua ed è uscito per mangiare anatre, polli e montoni, poi è ritornato a nascondersi sott'acqua - racconta un abitante della zona - non riuscivamo più a controllare i suoi movimenti, nessuno lo ha mai fatto in questi due anni perchè stava sempre nascosto"."I cacciatori provavano a sparargli - dice questo ragazzo - ma non riuscivano e anche la gente ha provato a catturarlo, ma invano".Il sistema fognario di Gaza ha conosciuto un netto degrado a causa del blocco israeliano e dell'offensiva contro i territori palestinesi da dicembre 2008.(Immagini Afp)