Capri, (TMNews) - Alimenti trasportati in violazione alle norme sanitarie ed igieniche, in condizioni precarie e privi della tracciabilità: è la scoperta fatta dai carabinieri, che a Capri hanno fermato e controllato 30 automezzi, identificato 35 persone, sequestrato 7 quintali di merci e comminato multe per 15mila euro. Il blitz, condotto dai carabinieri della stazione dell'isola e del nucleo antisofisticazione di Napoli, è scattato subito dopo lo sbarco di veicoli e camion dalle navi in arrivo al mattino, carichi di generi alimentari destinati a salumerie, supermercati e ristoranti, ed è proseguito per tutto il giorno. I carabinieri hanno controllato tutti gli automezzi, in particolare nel porto commerciale dell isola, dove arrivano i veicoli provenienti dai traghetti partiti da Napoli e da Sorrento: hanno controllato i documenti per il trasporto, lo stato di conservazione e i dati identificativi dei cibi, le caratteristiche dei veicoli e le qualifiche dei guidatori. La maggior parte delle violazioni riguardava il mancato rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie nel trasporto. Sequestrati in tutto 600 chili di derrate alimentari, tra cui pasta, pelati, conserve, bottiglie di aceto e farina, 5 chili di pane e circa 100 di mangime per animali.