Città del Messico (TMNews) - Il tifo è caldo e appassionato, ma questa volta a sfidarsi sul campo non sono i campioni strapagati del calcio internazionale, bensì i senzatetto di tutto il mondo, arrivati a Città del Messico per partecipare all'edizione 2012 della Homeless World Cup. Il campionato riservato ad atleti che, normalmente, vivono ai margini della società, va in scena nell'immensa piazza della Costituzione della capitale messicana, all'ombra della cattedrale dedicata all'Assunzione di Maria, che è uno dei cuori pulsanti del cattolicesimo mondiale.Fino al 14 ottobre, el Zòcalo - così è chiamata la piazza - ospita le sfide tra le squadre di homeless di 60 Paesi. A organizzare il campionato, che negli anni scorsi si è disputato anche a Milano, una fondazione che si batte per i diritti dei senzatetto e per offrire aiuto alla maggior parte di loro. Ma adesso contano solo i gol e il tifo da stadio.