Reggio Calabria, (TMNews) - Scoperto in Calabria un giro di corruzione in cui sono coinvolti alcuni funzionari pubblici accusati di manipolare gli appalti. 9 in tutto le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite dal Nucleo di polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria. Le accuse vanno dal reato di associazione a delinquere alla turbata libertà degli incanti, e poi ancora corruzione e rivelazione di segreto di ufficio. I 150 militari della Guardia di Finanza che stanno partecipando all'operazione hanno perquisito locali e abitazioni in Provincia di Milano, Sondrio, Catanzaro, Crotone, Cosenza e Reggio Calabria e procedendo al sequestro di beni per 8 milioni di euro, comprese 3 società e alcune auto di lusso.