Cagliari (TMNews) - E' stata scoperta a Cagliari una maxi evasione fiscale per oltre 43 milioni di euro. La Guardia di finanza del capoluogo sardo ha infatti individuato un'impresa cagliaritana operante nel settore della carpenteria metallica che oltre a non versare i contributi dovuti ai fini delle imposte dirette e dell'Iva aveva utilizzato crediti d'imposta inesistenti per oltre 16 milioni di euro. L'inchiesta dei finanzieri era cominciata nel 2010 a seguito di un'attività preliminare di intelligence voluta dal Comando regionale nei confronti delle cosiddette "imprese in perdita sistematica", cioé quelle società che dichiarano sistematicamente delle perdite fiscali per evitare gli obblighi di dichiarazione e versamento delle imposte.Il 68enne titolare dell'impresa è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cagliari, che coordina le indagini, per numerosi reati tributari e contributivi.