Sydney (TMNews) - Arti marziali per la pace tra israeliani e palestinesi: è la "Budo for peace" un'organizzazione fondata nel 2004 da Danny Hakim, un ebreo di origini australiane, per promuovere il rispetto e l'integrazione in una regione così delicata come la Striscia di Gaza."Si tratta - spiega - di costruire la fiducia e mettere insieme le due comunità; è un'organizziazione che lavora per l'integraizione"."Non è solo uno sport - aggiunge l'istruttore Abed - grazie alle arti marziali, infatti, si impara a essere più intelligenti e a rispettare le altre persone".Il gruppo conta quasi 700 iscritti con palestre in Israele, Giordania e Turchia e una nuova scuola a Sydney, in Australia. La disciplina combina alcune tecniche di Karate con seminari educativi che si riferiscono soprattutto ai più giovani e con la recrudescenza del conflitto arabo-israeliano sta acquistando un nuovo e più importante significato"Non importa che tu sia arabo, ebreo, etiope o chissà cosa e quale sia la tua religione - spiega questa giovane istruttrice - Quel che conta è che con questo linguaggio, unico e speciale, possiamo insegnare l'importanza della pace ai nostri popoli e ai nostri bambini".(Immagini Afp)