Madrid (TMNews) - Non è solo la crisi economica a stendere nubi nere sulla Spagna: sui Pirenei, infatti, si è scatenato un gigantesco incendio che, al confine con la Francia, sta mandando in fumo ettari su ettari di terreno. Tre persone sono rimaste uccise, più di venti ferite e molti turisti sono stati fatti evacuare. Le fiamme hanno provocato la chiusura di molte strade e anche se sul lato francese l'incendio è stato messo sotto controllo, il transito tra i due Paesi resta in molte zone difficoltoso. Ad alimentare l'incendio in terra spagnola è la tramontana che però potrebbe attenuarsi con il passare delle ore, lasciando spazio a un vento più umido da est che dovrebbe rendere più agevole il lavoro dei vigili del fuoco. Sebbene le fiamme siano a soli due chilometri dalla cittadina di Figueres, cara a Salvador Dalì, sembra che i centri abitati non siano minacciati e debbano soffrire solo per la mancanza della corrente elettrica.