Mesagne, 19 mag. (TMNews) - "Una ragazza piena di gioia di vivere come tutte le ragazze che ogni mattina vanno a scuola non soltanto per cultura ma per aspirazione della libertà. Una ragazza straordinaria".Nelle parole di don Pietro, parroco della Chiesa di Tutti i Santi a Mesagne il ricordo di Melissa, la studentessa 16enne di Mesagne morta nel terribile attentato davanti all'istituto professionale Morvillo-Falcone di Brindisi. Un attentato che secondo don Pietro è da ricollegare ad altri episodi."Un po' di giorni fa l'attentato al presidente dell'associazione antiracket Marini, poi l'arrivo della carovana dell'antimafia, la reazione della città a questi rigurgiti di violenza. Tanti segnali ma mai potevamo pensare ad una reazione di questo tipo".