Palermo (TMNews) - "Se il confronto con me deve essere utilizzato come alibi per reagire più o meno con le proteste, io non mi presto assolutamente più. E parlo a tutti i siciliani, non a un gruppetto di persone che essendosi visti sulle copertine di qualche giornale, ormai vuole stare alla ribalta tutte lesettimane". Raffaele Lombardo, presidente della Regione Sicilia, mette in chiaro la sua posizione di fronte all'ipotesi che il Movimento dei forconi possa tornare in piazza a manifestare ."Con i rappresentanti del Movimento dei forconi, ci siamo confrontati un paio di volte, e alla fine di ogni incontro è stato espresso un dissenso forte verso quello che si faceva. Ho avuto la sensazione, anzi, molto di più, che si arrivasse prevenuti, per cui qualunque cosa si fosse detto non andava bene".Dopo l'incontro tra Lombardo e il presidente del Consiglio Mario Monti, mercoledì 25 gennaio a Roma, i manifestanti avevano allentato la morsa dei presidi e dei blocchi, ma a distanza di una settimana tornano a fare la voce grossa, monacciando nuovi blocchi per non essere stati "convocati ai tavoli dei negoziati".