Palermo (TMNews) - Maxi operazione della Guardia Forestale, nei mercati ortofrutticoli di Palermo e Catania. Lo scopo del blitz è quello di tutelare la tracciabilità dei prodotti agroalimentari siciliani ha spiegato il dirigente della Forestale Siciliana, Pietro Tolomeo. "Ci sono due problemi, che tipo di prodotto arriva; e poi c'è un interesse economico ben preciso, trovandoci di fronte ad una truffa in commercio. Il nostro compito è quello di salvaguardare le produzioni locali in ragione delle leggi esistenti".Durante i controlli per esempio sono state individuate scorte di patate di provenienza francese, frutta secca e pistacchi di provenienza iraniana ma spacciati per nostrani.Il presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, commentando l'operazione, si è detto contrario a un accordo per il libero mercato con il Nord Africa."O aboliamo le regole, e non sarebbe il caso perché ne andrebbe di mezzo la nostra salute oppure difendiamo i prodotti dalla concorrenza sleale".Lombardo ha poi lanciato un appello a Monti per bloccare l'accordo Unione Europea-Marocco "perchè avrebbe conseguenze destabilizzanti per la nostra economia".