Milano, 2 mag. (TMNews) - "Vogliamo la pace qui": è l'urlo dei bambini di Abbottabad, in Pakistan. Nel primo anniversario della morte di Osama bin Laden gli studenti della Pakistan Grammar School si sono riuniti dove sorgeva il bunker del numero uno di al Qaeda per chiedere, appunto, pace e armonia. "Ricordo ancora la terribile notte del 2 maggio 2011" recita un cartello, un altro dice "La sofferenza causa odio, l'odio causa terrorismo". L'uno accanto all'altro vestiti con le divise scolastiche, questi bambini tra i 7 e i 12 anni sono consapevoli delle ragioni della protesta e chiedono che un episodio come quello non si ripeta più. "Siamo qui perchè il 2 maggio 2011 Osama bin Laden è morto qui, ecco perchè siamo qui oggi" dice Muhammad."Non accetteremo o tollereremo un incidente simile in futuro - spiega un'insegnante - ha avuto un impatto negativo sui nostri bambini, sono terrorizzati quando sentono un rumore forte".