Roma (TMNews) - Abbiamo detto proviamo a fare un partito nuovo. Siamo giovani, 4 anni, siamo un bebè ma non siamo più un esperimento. Il Pd non è più un esperimento, è il primo partito di questo Paese, uno dei più grandi partiti progressisti europei, è un partito in grado di caricarsi del governo di questo Paese. "Non penso a elezioni anticipate perchè penso che il problema che ha l'Italia nel contesto europeo sia molto serio e che non sia il caso in questi mesi di destabilizzare una situazione che è ancora seria. Quindi noi lavoriamo perchè il governo Monti porti a conclusione la legislatura e ci predisponiamo, la primavera prossima, per un confronto dove presentare un progetto che noi chiameremo di ricostruzione sia del patto sociale ma anche di presidi istituzionali, politici, democratici di un paese che ha molte cose da aggiustare dopo 10 anni di cura berlusconiana".