Damasco, (TMNews) - "Io non sono una marionetta. non sono stato fabbricato dall'Occidente. Io sono siriano e devo dunque vivere e morire in Siria".Il presidente siriano Bashar Al Assad esclude qualsiasi ipotesi di esilio volontario e "sicuro" col beneplacito dell'Occidente, una via d'uscita presa in considerazione per mettere fine alla guerra civile che dura da 20 mesi.In un'intervista alla televisione russa in lingua araba Roussiya al-Youm lancia anche avvertimenti sulle conseguenze di un eventuale intervento militare straniero."Io penso che il prezzo dell'invasione in Siria, se ci sarà, sarà tale che il mondo intero non potrà permetterselo - dice - Perché se ci sono dei problemi in Siria, e noi siamo l'ultimo baluardo della laicità, della stabilità e della coesistenza nella regione, avrà un effetto domino sul mondo dall'oceano Atlantico al Pacifico".(Immagini Afp)