Niente videogames, nè sport e nemmeno cartoni animati. Silenzio e concentrazione: sono le due regole che hanno portato il piccolo Awonder Liang, 8 anni, a finire nella classifica mondiale di giocatori di scacchi. Il bimbo prodigio è ad un passo da un traguardo record: gli mancano appena 100 punti per diventare il più giovane "maestro" di scacchi nella classifica della federazione degli Stati Uniti."Mi piace giocare a scacchi perchè è un gioco simpatico - dice il bimbo - ti fa diventare più bravo in matematica ed è un po' come nella vita. Devi calcolare le mosse, e pensare a che cosa succederebbe se facessi questo o se facessi quest'altro".Ha imparato a giocare a scacchi grazie a suo padre che gliel'ha insegnato quando aveva appena 4 anni. I suoi primi sfidanti sono stati i fratelli, anche loro giocatori professionisti.Awonder è attualmente il campione in carica dei giocatori di scacchi under 8. Ogni anno partecipa a una trentina di tornei.Il Gran maestro Mesgen Amanov è diventato ora il suo insegnante:"E' in grado di capire piani strategici complicati e combinazioni difficili. A questa età, generalmente non hai una comprensione adeguata. E' questo ciò che mi impressiona".