Kabul, (TMNews) - A Kabul i talebani hanno attaccato la sede di una società di costruzioni americana Contrack International che lavora per l'esercito afgano, non lontano dalla base Nato Phoenix. Un'autobomba è stata fatta esplodere vicino all'edificio: l'onda d'urto ha ucciso un passante e ha provocato il crollo del soffitto di un ufficio dove stavano lavorando diversi impiegati. I feriti sarebbero una quindicina.Ancora non è chiaro se l'esplosione è stata provocata da un kamikaze all'interno del furgone o se la detonazione è stata azionata a distanza. I talebani poco dopo hanno rivendicato l'attacco sostenendo di aver provocato "la morte di dieci soldati stranieri comprese alcune guardie". Un bilancio assolutamente non veritiero secondo le fonti locali.(Immagini Afp)