Canberra (TMNews) - La protesta degli aborigeni in Australia non si arresta. All'indomani di una aggressione al premier australiano Julia Gillard, costretta a fuggire precipitosamente da un'uscita secondaria di un ristorante di Canberra, un gruppo di aborigeni ha bruciato la bandiera del Paese davanti al Parlamento.