Napoli, (TMNews) - Una seconda opera è andata in fumo al Cam di Casoria. Il direttore del museo d'arte contemporanea Antonio Manfredi come promesso continua la protesta contro la mancanza di fondi che porterà il museo alla chiusura bruciando un'opera dietro l'altra finché non otterrà risposte dalle istituzioni. Questa volta ad appiccare il fuoco è stata la stessa artista che ha realizzato l'opera, Rosaria Matarese."Come artista sento che vale la pena dare una mano al Cam di Casoria. Il dispiacere grosso della bruciatura dell'opera, dopo averla creata, viene infiorato da qualche risultato che speriamo di ottenere".