Roma, (TMNews) - Una festa dello sport, uno stadio pieno di famiglie con bambini. La partita Italia-Argentina in onore di Papa Francesco all'Olimpico di Roma si è conclusa con una sconfitta per la Nazionale di Cesare Prandelli, ma il risultato conta poco rispetto al vero obiettivo raggiunto: 41mila spettatori allo stadio il giorno prima di Ferragosto, un'amichevole giocata con lo spirito giusto, quello che il Papa aveva chiesto. Protagonista l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne, al primo goal in azzurro: "Oggi è uscito un gran goal, sono molto contento, sicuramente continuerò a provarci anche nelle partite ufficiali con il Napoli".I goal dell'Argentina, firmati da Higuain e Banega, costringono l'Italia alla sconfitta: "Ci è mancata la cattiveria" ha commentato il ct Cesare Prandelli nel post partita: "In questo periodo la differenza la fa la condizione fisica, anche se dobbiamo dire con obiettività e sincerità che abbiamo affrontato una squadra forte. Abbiamo iniziato a giocare sull'1-0, abbiamo fatto una buona partita, nel secondo tempo abbiamo fatto mezz'ora di grande reazione: da questo punto di vista sono soddisfatto". In campo mancavano le star delle due squadre, Lionel Messi e Mario Balotelli, ma non la qualità del gioco: un test per i giovani azzurri, che rappresentano il futuro della Nazionale.