Damasco (TMNews) - Nuove violenze in Siria: le forze di sicurezza di Assad, infatti, hanno sparato sulla folla che partecipava ai funerali dei manifestanti uccisi il giorno prima nella zona di Mazzé a Damasco. "Le forze di Assad hanno sparato sui partecipanti ai funerali ed hanno lanciato gas lacrimogeno per disperderli", ha dichiarato un portavoce dei militanti di opposizione nella provincia della capitale. Un episodio che arriva all'indomani del monito cinese per la cessazione delle violenze."Noi chiediamo - aveva detto il viceministro degli Esteri di Pechino Zhaj Jun, parlando in arabo alla tv di Damasco - di rispettare le decisioni sovrane del popolo siriano e sosteniamo il dialogo nazionale per il futuro del Paese". Jun aveva poi chiesto al governo, all'opposizione e agli uomini armati difermare immediatamente gli atti di violenza" e di ritornare allacalma "il più rapidamente possibile". Invito, finora, che non sembra avere prodotto i risultati sperati.