Quebec, (TMNews) - Siamo abituati a mangiarlo sulla pasta o sulla pizza, qualche cuoco gourmand lo propone anche sotto forma di gelato ma il vino di pomodori ancora non si era visto. "La gente non ci crede; prima ne sentono parlare alla radio, alla televisione o per telefono. Poi vengono a vedere e alla fine lo provano".Pascal Miche è il primo produttore al mondo di vino da pomodori. Vive nella baia di Saint Paul, in Canada, e ha un passato da macellaio. Ma da 7 anni gestisce una distilleria in Quebec a pochi passi da casa sua. Qui coltiva una selezioni di pomodori che poi utilizza per il suo distillato."Ho creato una miscela con il pomodoro subartico, di colore aranciato, e quello giallo. Poi c'è un po' di ciliegino nero che è quello che crea un particolare bouquet, soprattutto durante la macerazione".Alla fine del processo si ottiene un distillato dorato. Il sommelier Elen Garon lo descrive:"Ha una leggera nota fruttata. Un gusto speziato che è molto distinto, come una torta di spezie. Potete sentire l'alcool ma la dolcezza lo maschera bene. Ha sentori di miele che potrebbero andar bene con piatti piccanti e dessert".La produzione annua di 34mila bottiglie per ora resta in Canada. Difficile che amanti esperti del nettare di Bacco possano accettare anche solo di chiamare questo distillato vino. Figuriamoci di spendere 25 euro per comprarne una bottiglia.