Los Angeles (TMNews) - Allarme virus killer nel famoso parco nazionale di Yosemite, in California, dopo che due campeggiatori sono morti per aver contratto la sindrome polmonare da hantavirus. Il Centers for Disease Control and Prevention ha lanciato un'allerta: le 10.000 persone che hanno soggiornato, fra luglio e settembre, in alcune delle cabine del parco Yosemite, situate nell'area chiamata 'Curry Village', potrebbero aver contratto il temibile virus. Al momento sono 6 le persone che risultano infette ma potrebbero essere molte di più.L'hantavirus viene trasmesso da roditori infetti attraverso saliva, feci, urine contaminate, o respirando l'aria in ambienti chiusi e piccoli in cui vi sono tracce del virus. I sintomi sono quelli tipici dell'influenza e possono manifestarsi dopo 1-6 settimane di incubazione. Il virus è letale in un terzo dei casi perché non esiste una cura specifica né un vaccino.