Palermo (TMNews) - "Il Pdl in Sicilia sta cogliendo la voglia di cambiamento della gente. Per questo sostiene le candidature civiche, e per questo sosteniamo Costa". A dirlo è il segretario del Pdl Angelino Alfano, a Palermo per manifestare il sostegno del partito nei confronti di Massimo Costa, candidato sindaco del capoluogo siciliano.Su quelli che sono i pronostici di preferenze per il Pdl a Palermo, su cui grava il peso della vecchia gestione Cammarata, Alfano ha poi aggiunto: "Riteniamo di essere ancora una volta il primo partito di Palermo".L'appuntamento siciliano è stato anche l'occasione per fare il punto sulla trattativa col governo all'indomani del vertice col premier Monti."Sulla riforma del mercato del lavoro mi pare che si vada avanti verso una flessibilità della riforma dell'articolo 18 che è molto importante. Certo, noi abbiamo un po di recriminazioni: pensare che dieci anni fa lo stavamo facendo noi e milioni di persone sono state portate in piazza dai sindacati facendo perdere dieci anni all'Italia, è una bella recriminazioneperché abbiamo fatto perdere dieci anni al Paese".Sulla tema della corruzione Alfano ha annunciato che il Governo si farà carico di fare delle proposte integrative e rafforzative del disegno di legge presentato dal Pdl.