Kabul (TMNews) - Ha un nome e un volto il soldato americano che pochi giorni fa ha ucciso, in preda a un raputs, 16 civili afgani, tra cui nove bambini, nella provincia di Kandahar. Si tratta del sergente Robert Bales, veterano decorato della guerra in Iraq, di 38 anni. L'uomo, padre di due figli, era stato ferito due volte nel corso di quattro missioni all'estero e, secondo i suoi legali, finora ha avuto una carriera esemplare. Ora il sergente Bales è stato trasferito dal Kuwait in una prigione militare nel Kansas. Anche la sua famiglia, ufficialmente per timore di ritorsioni, è stata trasferita in un sito militare. Secondo il New York Times, l'identificazione di Robert Bales pone fine a uno "straordinario" black-out di sei giorni nella pubblica informazione su di lui da parte del Pentagono.